Istituto Comprensivo Colleferro 1

"Margherita Hack"

 

Scuola dell'infanzia - Scuola Primaria - Scuola S econdaria di Primo Grado, Indirizzo Musicale

 

 

PON

PON

Fondi Strutturali Europei

Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente

Albo Online

Albo Online

Pubblicitò Legale

POR-FSE 2014/2020

POR-FSE 2014/2020

Progetti speciali per le scuole - Regione Lazio

Indirizzo musicale

Indirizzo musicale

Scuola Media "Leoanrdo da Vinci"

E-Twinning

E-Twinning

community online aperta a tutte le scuole d’Europa

 

ESPAÑA EN EL CORAZÓN

7-13 marzo 2019

16 studenti delle classi 3C e 3F, accompagnati dalle Prof.sse Silvia Bartolomei e Maria Grazia Faudale, hanno effettuato uno stage linguistico in Spagna, più precisamente a Granada. Lo stage ha visto protagonisti i soli alunni delle classi terze dal momento che hanno un bagaglio sintattico e lessicale più consolidato derivante da 3 anni di studio della lingua spagnola; ciò ha consentito loro di prendere parte ad attività didattiche di una certa rilevanza, ottenendo una proficua ricaduta in termini di conoscenze e competenze, nonché un approccio meno “traumatico” con la prima esperienza in un Paese straniero.

Le giornate sono state scandite da lezioni di spagnolo tenute da insegnanti madrelingua qualificati e attività culturali particolarmente emozionanti volte ad approfondire le conoscenze geografiche, storiche e socioculturali del Paese ospitante, insieme alle guide e agli insegnanti accompagnatori. Prima di iniziare i corsi, gli alunni sono stati sottoposti ad un test di livello in base al quale sono state formate le classi e hanno ricevuto sia il materiale didattico sia un attestato di partecipazione indicante il livello di competenza linguistica raggiunto in base al Quadro Comune di Riferimento Europeo. Alla fine di ogni giornata gli studenti relazionavano quanto fatto durante la giornata in un “diario de viaje” in lingua spagnola e inglese e ognuno di loro riportava curiosità e osservazioni su un determinato monumento o luogo d’interesse assegnato previamente dalla prof.ssa Bartolomei: una sorta di guide turistiche!

Il soggiorno è stato particolarmente gradevole, complici il clima sorprendentemente mite e soleggiato, ed un contesto paesaggisticamente suggestivo.

Le attività culturali si sono svolte in 3 città: Granada, Sevilla e Málaga.

Granada: un pezzo di Medio Oriente in piena Spagna. La prima cosa che colpisce è lo splendore dei suoi palazzi arabi, la fortezza con i portici, le fontane e i giardini dalle delicate geometrie, è il culmine dell'arte musulmana in Europa. La Alhambra, oggi tutelata dall'Unesco, è solo la più importante delle eredità lasciate dai mori, che dominarono la città per quasi otto secoli.

Sevilla: ricca di storia e di magia, di contaminazioni tra cultura cristiana e araba custodisce un patrimonio architettonico di grande valore; la Cattedrale, la Giralda, i Reales Alcazares e la Torre del oro ne sono un esempio. “Chi non ha mai visto Siviglia non ha mai visto una meraviglia” dice un famoso detto spagnolo. E noi possiamo confermarlo!

Málaga: il centro storico è ricco di monumenti, tra cui l’Alcazaba, il Teatro Romano e il Castillo de Gibralfaro, stradine antiche e grandi viali alberati. La Cattedrale di Málaga è sicuramente fra le più rilevanti attrazioni; coniugando in sé vari stili architettonici che si sposano felicemente fra loro, la Cattedrale sorge su un’antica moschea (la Mezquita Aljama) di cui però non ci rimangono resti.

L’ultimo giorno è stato dedicato al Parque de las Ciencias a Granada: su una panchina all’ ingresso del Museo, ci attende il grande Einstein col suo sorriso intraprendente che c’invita a dialogare con lui prima di addentrarci nella grande esposizione delle innovazioni tecnico-scientifiche all’interno dei padiglioni, in uno spazio immenso sovrastato da una altissima torre per una visione di Granada dall’alto! È stato possibile assistere anche ad uno spettacolo di uccelli rapaci all’aperto che ha entusiasmato alunni e docenti. Un museo interattivo davvero straordinario in cui trovi di tutto: passato, presente e futuro.

Indimenticabile è stato lo spettacolo di flamenco, uno dei balli tipici della tradizione andalusa ma anche una forma di rappresentazione teatrale, il modo dei gitani di raccontare la propria storia.

Oltre a tutte le attività culturali svolte, i ragazzi hanno apprezzato la tradizione del tapeo ovvero girare di locale in locale assaggiando di volta in volta delle tapas diverse.

In conclusione, gli studenti che partecipano ad uno stage linguistico hanno la possibilità di esercitarsi nella lingua oggetto di studio con parlanti nativi e vivono un momento di arricchimento culturale e di crescita personale estremamente formativo.

Dunque…¡Hasta luego,España!

ULTIME NOTIZIE

AVVISO

Nella sezione Offerta Didattica/Indirizzo Musicale

sono pubblicate le Graduatoria Indirizzo Musicale A.S. 2019 - 2020

 

AVVISO

E' PUBBLICATO IN AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

IL MODULO PER L'ANAGRAFE NAZIONALE DEGLI

STUDENTI 2017/2018- PARTIZIONE DEDICATA AGLI

STUDENTI CON DISABILITA'

AVVISO

Nella sezione Bullismo e cyberbullismo

è pubblicato il documento di E-Safety Policy

per un uso responsabile delle apparecchiature

elettroniche connesse in rete

 

AVVISO

Nella sezione Offerta Didattica

è pubblicato il Piano Triennale dell'Offerta Formativa

valevole per il triennio 2019/22

 

AVVISO

sono presenti nella sezione OFFERTA DIDATTICA, PROGETTI PON la descrizione delle attività formative riferite ai Progetti Pon “Potenziamento delle competenze di cittadinanza globale” e “Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico”, i modelli di adesione per gli alunni: modello di iscrizione, scheda anagrafica studente.

 

AVVISO

Si comunica che dall'11 Settembre 2018

gli Uffici di Segreteria e Presidenza

si trasferiranno presso la scuola L. Da Vinci

Viale XXV Aprile 66

 

Indire

Indire

Ricerca e innovazione per la scuola italiana

Iscrizioni Online

Iscrizioni Online